Andrea

Andrea

Viaggiare da soli:
esperienza che cambia la vita

Hai sempre pensato che viaggiare da soli fosse da sfigati ? Bene, noi di iVisity ti raccontiamo 5 motivazione del perchè sia una figata pazzesca!

La società ci insegna che sia meglio investire il proprio denaro in qualcosa che sia tangibile (un master, una certificazione, un foglio di carta..) piuttosto che in un’esperienza, senza però tenere in considerazione i benefici che viaggiare comporta sul nostro bagaglio culturale e di esperienze personali.

Di seguito abbiamo voluto aggregare 5 motivazioni grazie alle quali viaggiare (e anche da soli) apporta un grosso beneficio intangibile alle nostre vite.

In questo articolo:
    Add a header to begin generating the table of contents
    Scroll to Top

    1. Apre la mente

    Questa sembra la motivazione più scontata ma, ad oggi, è ancora il più sottovalutata: viaggiare ti apre la mente. Ti consente di mettere in discussione tutte le certezze che avevi sviluppato fino a quel momento, ti rende più tollerante verso gli altri e verso certe particolari situazioni.

    Ma più in generale viaggiare da soli ti fa capire che ci sono tantissimi modi di intendere i soldi, la famiglia, il lavoro, i diritti, e di come sia possibile apprendere qualche insegnamento e/o “contaminarli” con le nostre credenze e abitudini.

    2. Sviluppa il problem solving

    Questo punto va letto ed inteso assieme al seguente, e parte dall’assunto che noi tutti siamo in una società che considera fondamentale la capacità di trovare soluzioni a problemi più o meno complessi. Questa abilità, tanto osannata come il c.d. “problem solving”, non è nulla di particolare se non la capacità di risolvere situazioni nuove ed inesplorate sulla base dell’esperienza da noi sviluppata in situazioni simili e/o in contesti comparabili.

    Detto in estrema sintesi, più esperienze un individuo ha vissuto, maggiore probabilità avrà di trovare una soluzione. Ed in tutto questo viaggiare offre una forza propulsiva incredibile. Viaggiare da soli aiuta ad fronteggiare qualsiasi tipo di situazione imprevista, dallo sciopero improvviso dei treni e degli aerei, all’ultimo bus della sera che salta la fermata per riportarti a casa. Siete in un’isola sperduta delle Filippine ed il vostro nuovissimo iPhone 13 Pro smette improvvisamente di funzionare? Tranquilli che troverete una soluzione 🙂

    3. Insegna ad uscire dalla zona comfort (aka bambagia)

    Ecco, trovare una soluzione ad un problema improvviso e non preventivato vi spingerà inevitabilmente ad uscire dalla vostra zona comfort. Viaggiare da soli aiuta a diventare indipendenti, ad ottimizzare i soldi, a trovare un modo per far quadrare i conti e raggiungere i propri obiettivi.

    Osservando il mondo capisci chi vuoi essere veramente ed in quale parte del mondo costruire la tua vita. Si impara che nulla è per sempre in termini di gusti e di certezze, che le idee cambiano e che nel mondo ci sono tantissime persone che possono aiutarti a crescere.

    4. Rende meno timido e fa conoscere nuove persone

    Due parole anche sul fattore timidezza: viaggiare da soli rende sempre meno timidi e sempre più socievoli (anche per chi già lo è di base), permette di conoscere tantissime persone del posto e tantissimi turisti come te. Al ristorante, in un pub, o anche partecipando a qualche iniziativa locale è facilissimo fare nuove conoscenze e condividere momenti che resteranno per sempre nel bagaglio dei ricordi!

    5. Consente di imparare veramente le lingue

    Last but not least, viaggiando da solo impari davvero le lingue. Non è una telepromozione di un corso estivo di una settimana a Malta che promette miracoli, semplicemente è la realtà: mettete assieme tutti i 4 punti precedenti e capirete già di quanto sia facile (e necessario), soprattutto se il viaggio avviene fuori dai confini nazionali, parlare la lingua del posto e praticarla quotidianamente. 

    Vuoi chiedere informazioni? Devi parlare la lingua.
    Hai un problema da risolvere? Devi parlare la lingua.
    Vuoi fare conoscenze? Devi parlare la lingua.

    Easy peasy 😉

    Che sia un viaggio al mare, in montagna, al lago oppure in una città d’arte, viaggiare permette di allargare la propria visione del mondo e della vita, permette di acquisire fiducia e ridurre i livelli di stress. 

    Ed è proprio con questa certezza che terminiamo questo articolo. Viaggiare è una panacea e, nel nostro Bel Paese abbiamo la fortuna di avere tantissime città da visitare ma soprattutto molti posti da visitare in Italia davvero suggestivi.

    iVisity ha rivoluzionato il turismo esperienziale, abilitando ciascun turista a vivere la propria esperienza, in modo unico e dinamico.

    Quindi, qual è il tuo prossimo viaggio?

    Condividi questo articolo se ti è piaciuto

    Share on facebook
    Share on linkedin
    Share on twitter
    Share on pinterest
    Share on print
    Share on email
    Share on whatsapp
    Scroll to Top