turismo esperienziale
Andrea

Andrea

Turismo Esperienziale:
la nostra guida definitiva

Le emozioni al centro, per una nuova generazione di turisti che non si accontenta più di visitare un luogo, ma vuole viverlo attraverso le esperienze.

In questo articolo:
    Add a header to begin generating the table of contents
    Scroll to Top

    1. Cosa si intende con Turismo Esperienziale

    Il turismo esperienziale è l’atto di viaggiare per vivere un’esperienza autentica ed immersiva. E’ una tendenza globale, con oltre il 50% dei millennial che fanno le vacanze scegliendo questo tipo di esperienza. Non è una sorpresa, dal momento che le persone sono alla ricerca di un’esperienza di viaggio più autentica che non riguardi solo la destinazione ma piuttosto il viaggio.
    L’obiettivo è quello di offrire un’esperienza immersiva per il visitatore al fine di farlo connettere emotivamente ed intellettualmente a ciò che la destinazione ha da offrire.

    Dal turismo di destinazione al turismo esperienziale

    Il turismo esperienziale è una nuova tendenza nel settore dei viaggi, creata per fornire un’esperienza unica al turista. Non riguarda solo la visita di luoghi, ma è un’opportunità per i turisti di abbandonare il turismo di massa per abbracciare più da vicino nuove forme di turismo, quali il turismo culturale, il turismo sostenibile, nel più ampio concetto di turismo consapevole.

    La parola chiave è sempre stata esplorare, incontrare nuove persone e uscire dai sentieri battuti. Il viaggio esperienziale fa proprio questo riconoscendo che ci sono molti modi diversi per i turisti di esplorare nuovi luoghi e culture in tutto il mondo.

    Turismo Esperienziale, per un viaggio fatto di emozioni

    Tour operator, web marketing, consulenti di viaggio, operatori del settore, ecc… sono concordi sul fatto che, al giorno d’oggi, la priorità numero uno da fornire ai viaggiatori sia: EMOZIONI

    Il turismo esperienziale non riguarda solo la partecipazione alle attività, ma anche l’esplorazione e l’immersione nella cultura. Andrebbe considerato un po’ come una sorta di “live TV” del turismo culturale, nel quale la parola, la storia, i prodotti tipici, vengono presentati ai viaggiatore come un’emozione unica, per creare un’unione invisibile con i presenti ed arricchire il proprio bagaglio di ricordi che si porteranno a casa.

    Ci sono molte ragioni per cui questo tipo di viaggio sta diventando così popolare tra i millennial. Le persone che viaggiano in questo modo spesso sentono di aver avuto un’esperienza più autentica rispetto alle persone che semplicemente vanno a stare in un hotel e non fanno nulla per tutta la durata del loro viaggio. L’idea alla base di questo tipo di turismo è creare una connessione tra il visitatore e le persone che sta visitando. Stanno cercando di far sentire i viaggiatori più immersi nella destinazione e meno come se fossero solo un altro turista in vacanza.

    La domanda non è solo “dove voglio andare?” ma è “quale esperienza voglio vivere?”

    Il turismo esperienziale è il luogo in cui il turista vive la destinazione attraverso attività che non sono propriamente definite “guide turistiche“. È una tendenza popolare nel turismo e offre un’esperienza che non può essere trovata da nessun’altra parte, nella quale il turista deve partecipare attivamente per ottenere il massimo da ciò che vede. Può variare dal laboratorio didattico per apprendere di una certa cultura o tradizione, all’interazione con la gente del posto mediante corsi di cucina o preparazione di prodotti tipici, fino ad arrivare a veri e propri soggiorni direttamente a casa dei “locals” per vivere davvero l’esperienza da vicino.

    turismo sostenibile

    La colazione preparata dall'host per i visitatori che intendono provare una vera esperienza italiana

    Il turista diventa influencer della sostenibilità

    Il trend degli “influencer turistici” sta emergendo e si sta diffondendo costantemente. Questi viaggiatori stanno diventando i nuovi ambasciatori della sostenibilità in questa era di globalizzazione.
    I migliori influencer turistici, che hanno un ampio seguito su piattaforme di social media come Instagram, stanno facendo della loro missione educare gli altri sulla sostenibilità. Maggiore è la consapevolezza su questo argomento, maggiori sono le possibilità che abbiamo come comunità globale, di cambiare le nostre abitudini ed atteggiamenti nei confronti della sostenibilità.

    Questa nuova tendenza sta avvenendo in tutto il mondo e molti turisti sono ora alla ricerca di destinazioni che abbiano un impatto ambientale minimo sull’ambiente, offrendo allo stesso tempo un’esperienza autentica. Questa idea esiste dal 1971, quando uno dei fondatori dell’ecoturismo, David Brower, scrisse un articolo su come dovremmo incoraggiare le persone a visitare aree in cui potevano apprezzare la natura con la minima interferenza umana.
    La storia ci insegna che già all’epoca di Bower si parlava di turismo consapevole, come opportunità per i visitatori di sposare la filosofia del turismo sostenibile.

    2. Come sta cambiando il turismo e quali sono le tendenze degli ultimi anni?

    Come già anticipato, la parola d’ordine è: EMOZIONE. Nel corso degli ultimi anni, abbiamo assisitito ad una rapida ridefinizione del “futuro del turismo”, nel quale anche i tour operator si sono evoluti alle più moderne tecniche di web marketing per mettere i visitatori al centro. In questa nuova realtà, complice anche il COVID-19 con un profondo impatto su tutto il turismo di prossimità, le rapide innovazioni digitali stanno portando parallelamente alla definizione di un nuovo paradigma, cioè un turismo esperienziale digitale.

    3. Per rispondere alle esigenze del Turismo Esperienziale, nasce iVisity!

    I turisti esperienziali vogliono esplorare il mondo a modo loro e prendersi il loro tempo esplorando diversi aspetti di un Paese o di un luogo. E da qui è nata la volontà di offrire ai turisti una vera esperienza omnicomprensiva. Ma facciamo un passo indietro.

    Che cos'è iVisity?

    Prima di tutto un “movimento” di persone accomunate dall’amore per l’Italia, con l’obiettivo ambizioso di realizzare una piattaforma esperienziale di valorizzazione del patrimonio culturale del Bel Paese, arricchita da componenti totalmente innovative quali:
    💡 I.A. (Intelligenza Artificiale)
    🔮 Realtà Aumentata
    💎 Gamification
    iVisity risponde all’esigenza di quella nicchia (se si può ancora definire così) di mercato che man mano sta venendo conquistata da quello che è definito “il futuro del turismo”, grazie a forme di turismo sempre più attente alle reali preferenze del visitatore. 

    La rivoluzione delle visite guidate virtuali

    Non è facile descrivere qualcosa di totalmente innovativo, che sta contribuendo a creare un nuovo standard nel mondo dei “tour virtuali” e delle “visite guidate virtuali“. 
    iVisity è la nuova frontiera delle guide turistiche, che combina:

    • Intelligenza Artificiale: immagina di mettere assieme contenuti di alta qualità, robo-advisor turistici, una componente di decision-making dinamica sulla base delle preferenze del turista ed ecco gli ingredienti perfetti per i migliori tour esperienziali;
    • Realtà Aumentata: pensa alla capacità di scegliere in “real time” il percorso da scegliere per ciascun itinerario. Ti troverai davanti a molte scelte: non ti preoccupare, alla fine dell’esperienza avrai visitato tutto!
    • Turismo 4.0: se sei già nella città, puoi scegliere un tour per apprezzare le meraviglie del posto. Altrimenti puoi apprezzarle comunque, da qualsiasi parte del pianeta tu stia. L’avresti mai immaginato fino a pochi anni fa?

    Ogni itinerario è stato mutuato dalle migliori esperienze di viaggio dei locals, aggiungendo le più evolute tecnologie di Gamification e Storymaking.

    iVisity mette a disposizione una piattaforma con le migliori città da visitare ma soprattutto tutti quei posti da visitare in Italia più belli, raccontando aneddoti e curiosità.

    iVisity ha rivoluzionato il turismo esperienziale, abilitando ciascun turista a vivere la propria esperienza, in modo unico e dinamico.

    Quindi, qual è il tuo prossimo viaggio?

    Condividi questo articolo se ti è piaciuto

    Condividi su facebook
    Condividi su linkedin
    Condividi su twitter
    Condividi su pinterest
    Condividi su print
    Condividi su email
    Condividi su whatsapp

    2 risposte

    I commenti sono chiusi.